Come preparare il tè pu erh

Per i nuovi avventurieri del tè pu erh, è facile sentirsi persi quando si prepara il proprio tè pu erh. Leggete questa guida per conoscere la filosofia alla base della preparazione del tè. Scoprirete i diversi strumenti e metodi di preparazione dell’infusione. Assorbirete le conoscenze degli esperti e costruirete il vostro intuito; quindi utilizzatelo per divertirvi ed esplorare ogni sessione di tè.

pu erh tea flavour wheel

Introduzione

Preparare l’infusione non è una scienza esatta. Ci sono guide che vi faranno confondere, rendendo la preparazione complicata e misteriosa, facendovi credere che dovete essere attenti alle temperature esatte, ai tempi di macerazione o ad usare acqua speciale che proviene da una sorta di leggendaria sorgente nascosta.

Non esiste una tazza di tè perfetta o un modo perfetto per preparare l’infusione del tè. Preparare il tè è un’arte, ma l’artista siete voi stessi. Siate un artista. Preparate l’infusione con calma e con il cuore. L’ambiente che vi circonda, il vostro umore, tutto ciò influenza una buona tazza di tè.

Tuttavia, anche un artista ha bisogno di una guida all'inizio del suo viaggio. In questo articolo, miriamo ad aiutarvi a costruire il vostro intuito per ottenere il massimo da un’esperienza con il tè.

Strumenti per l’infusione del tè

Il tè può essere preparato in una semplice tazza o teiera. Idealmente potete combinare la tazza o la teiera con un colino, quindi sarà facile filtrare le foglie. È anche possibile non rimuovere affatto le foglie e preparare con il metodo "nonno". Spiegheremo più avanti questo metodo di preparazione.

Se volete una preparazione lenta e in modo tradizionale, allora i gaiwan (ciotole con coperchio) o le teiere di argilla Yixing sono la strada da percorrere.

I gaiwan non influenzano il sapore del tè e potete immergervi qualsiasi tipo di foglie di tè. La teiera Yixing invece è consigliato averne una per il tè maturo e una per il tè crudo. Questo perché l'argilla Yixing assorbirà la fragranza del tè nel tempo. Quindi tenetevi una teiera per ogni tipologia di tè.

Temperatura

Per il tè pu erh, consigliamo una temperatura dell'acqua tra i 95 e i 100 ° C. Usate l'acqua appena bollita e riscaldatela quando la temperatura si abbassa troppo. Una volta che avrete più familiarità con il pu erh, potreste voler sperimentare una temperatura di infusione più bassa. Alcuni tè pu erh giovani sono adatti anche per un’infusione a bassa temperatura.

Metodi d’infusione

Esistono tre modi per preparare il tè. Eccoli, da facili ad avanzati: metodo “nonno”, metodo occidentale e metodo tradizionale gongfu. Di seguito vi illustriamo ogni metodo nel dettaglio.

Super facile: metodo “nonno”

Questo è assolutamente il metodo più semplice per preparare il tè. In Occidente lo chiamiamo il metodo "nonno". Spesso, le generazioni più anziane tendono a immergere il tè in questo modo informale.

La preparazione "nonno” richiede semplicemente una tazza o un bicchiere di grandi dimensioni. Aggiungete 3-5 grammi di foglie di tè a seconda di quanto forte preferite il vostro tè. Quindi, riempite la tazza con acqua a 100 ° C.

Con la preparazione “nonno” non c'è tempo di macerazione. Potete iniziare a fare piccoli sorsi quando il tè è abbastanza forte. Tuttavia, quando il tè diventa troppo amaro, aggiungete semplicemente un po' più di acqua. Quando avrete finito i 2/3 della tazza, di solito è un buon momento per riempirla fino a quando non è piena.

Facile: metodo occidentale

Il modo occidentale più comune per preparare il tè sfuso in foglie è usare una tazza o una teiera con sopra un filtro. Questi filtri sono facilmente disponibili oggigiorno e generalmente realizzati in acciaio inossidabile.

Non raccomandiamo i piccoli infusori da tè a forma di palla, perché non consentono abbastanza spazio per l'espansione delle foglie. Consigliamo 4 grammi di tè con 350 ml di acqua. Con tale rapporto "foglia-acqua", otterrete circa 3-5 sessioni da una singola porzione da 5 grammi di tè pu erh.

Aspettate 2-3 minuti per l’infusione e per ogni successiva infusione, si aumenta il tempo di 1 minuto in più. È possibile regolare il tempo a seconda del sapore del tè della sessione precedente. Se ritenete che il gusto sia troppo leggero, potete aumentare il tempo d’infusione, al contrario, se fosse troppo forte, potete ridurre il tempo.

Avanzato: tradizionale preparazione gongfu

Una volta acquisita familiarità con il pu erh, potete iniziare lentamente a sperimentare il modo tradizionale di preparare il tè, noto come "gongfu brewing". Il termine "gongfu" (o kungfu) vi fa sicuramente pensare alle arti marziali in un film di Jackie Chan. Gongfu significa "sforzo". Nel contesto del tè, si tratta di fare uno "sforzo" e prestare maggiore attenzione ai dettagli per far emergere una tazza di tè migliore.

Con il metodo gongfu si producono porzioni più piccole ma in più sessioni. Ecco perché i gaiwan e le teiere Yixing sono gli strumenti più adatti. Consigliamo 8 grammi di tè immersi in 120 ml di acqua.

In una sessione di gongfu, i vostri strumenti da tè dovrebbero essere preriscaldati e le foglie dovrebbero essere "risvegliate" attraverso un rapido "risciacquo". Per fare questo aggiungete 8 grammi di foglie con 120 ml di acqua nell’infusione. Quindi attendete 10-30 secondi e scartate la prima infusione.

Il tempo di risciacquo può essere breve per le foglie sfuse e più lungo per i tè molto compressi. Questo perché quest'ultimo richiede più tempo per "risvegliarsi”. Notate bene che le foglie di tè non devono essere completamente distese. In genere, un risciacquo di 30 secondi massimo può essere considerato sufficiente.

Dopo il risciacquo, è possibile immergere nuovamente le foglie di tè in 120 ml di acqua. Coprite il gaiwan o la teiera con un coperchio. Quando usate una teiera Yixing, potete opzionalmente versarci sopra dell'acqua calda per bloccare ulteriormente il calore all'interno della teiera.

Ora attendete 15 secondi e versate. Il tempo di macerazione per le sessioni di gongfu è molto più breve perché stiamo usando quantità di foglie (8 grammi) relativamente grandi rispetto alla quantità di acqua (120 ml).

In genere, aggiungere altri 5 secondi ad ogni successiva infusione è una buona regola. Ma sentitevi liberi di regolarlo a seconda di come vi piace l'intensità della precedente infusione.

Servire il tè: brocche per l’“equità”

Le brocche possono essere utili in una sessione di tè gongfu. Tradizionalmente, il tè nel contenitore per l’infusione viene prima versato in una brocca. Quindi, il tè viene diviso in piccoli bicchieri. Se versate direttamente dal contenitore dell’infusione, ogni tazza di tè servito avrà un sapore diverso e un’intesità diversa. Dopotutto, il tè nella prima tazza è rimasto meno a lungo nel contenitore del tè rispetto all'ultima tazza. Con le brevi infusioni in una cerimonia di gongfu, questo è particolarmente importante. Non c'è da stupirsi perché queste brocche sono chiamate brocche dell’"equità".

Ti piace bere il tè pu erh con il latte? Allora ti consigliamo di leggere questo articolo: Tè Pu Erh al latte: una guida della ricetta completa.

fairness pitcher

Domande?

Speriamo che questo processo di preparazione del tè sia più intuitivo rispetto ad altre guide. Il modo migliore per conoscere il pu erh è semplicemente prepararlo e berlo molto. Con la guida in questo articolo, fare l’infusione di pu erh tè diventerà presto naturale per voi. Se avete altre domande, non esitate a contattarci all'indirizzo hi@puerhtea.eu.

Se avete preparato una tazza di pu erh in base a questa pagina, fatecelo sapere taggandoci sui social media! Potete trovare i nostri canali social attraverso le icone qui sotto del nostro sito web.

Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.